La classe 2° A della Scuola Primaria “G. Serroni” del nostro Istituto, è risultata vincitrice a sorpresa del 1° Premio assoluto di categoria sezione A – Arti visive - all’ VIII Concorso Artistico Nazionale – Premio Celommi 1018. Si tratta di un prestigioso Concorso, già Programma Nazionale MIUR di Valorizzazione delle eccellenze, patrocinato da istituzioni ed enti regionali e nazionali, che quest’anno ha avuto come tema “Libertà va cercando … ch’è sì cara…” – Purgatorio, Canto I, v.71 a cui hanno partecipato 10 regioni italiane tra scuole primarie, secondarie di I° grado, secondarie di 2° grado e licei artistici.

La sezione A del concorso, prevedeva la realizzazione in piena libertà stilistica di un’opera con qualsiasi tecnica e supporto che rispondesse ai criteri di originalità, innovazione e ricerca artistica, attinenza al tema del bando da sottoporre al giudizio insindacabile della Giuria composta da esperti e critici in materia quali Sandro Melarangelo, Emidio Di Carlo, Bruno Zenobio e Stefania di Carlo. L’elaborato di gruppo della classe 2° A è stato <>, realizzato con tecniche miste: tempera su tavola, pennarelli su carta e materiali di riciclo quali legno, guanti in plastica e giornali. Questa la motivazione accompagnatrice dell’opera: “Libertà va cercando … il bambino sull’albero quando guarda il mondo dall’alto e ci mette la sua mano.

Essa non è mai sola, ma accanto ne ha sempre un’ALTRA con cui condividere il tempo, lo spazio e la vita. Sa aprirla, chiuderla, tenderla e usarla in tanti modi senza le paure e i pregiudizi dell’adulto”. Questa, invece, è la motivazione della giuria data all’opera vincitrice del 1° premio: “L’albero delle mani libere, ovvero un insieme di variegati aspetti formali, è un’opera di notevole impegno pittorico-plastico. Si tratta di un bassorilievo polimaterico in cui si avverte un’agitata esigenza di ricerca della libertà umana”.

La cerimonia di premiazione si è svolta presso il Centro Piamarta di Roseto degli Abruzzi (TE). Il gruppo classe ha ricevuto in premio per il nostro I.C.S. una targa di encomio, attestati individuali ed un assegno bancario....leggi tutto

 
 
 
 
Go to top